n w    w w w w

baner
Vi trovate in:   Home
large small default
Primavera dell'Atletica: Cento mini-atleti per il titolo di “ragazzo più veloce del Parco” PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 27 Marzo 2017 21:01

Con la 4^ Corsa della Murata Gigotti si è conclusa la settimana di sport e cultura, che l’Atletica L’Aquila, la società organizzatrice, ha dedicato alla Primavera dell’Atletica. Domenica infatti sono scesi in campo i bambini delle scuole elementari e materne. Cento mini-atleti in erba hanno invaso il Parco di Coppito, per aggiudicarsi il titolo di “ragazzo più veloce del Parco”. All’interno della manifestazione anche la 4^ Corsa della Murata Special, alla quale hanno partecipato i ragazzi della squadra paralimpica Atleticamenteinsieme dell’Atletica L’Aquila accompagnati dai loro partner. Al termine giochinsiemenelparco, un momento inclusivo insieme agli atleti diversamente abili e sotto la guida dello staff tecnico dell’Atletica L’Aquila. A tutti piccoli partecipanti è andata una medaglia ricordo della manifestazione offerta dalla pro-loco di Coppito. Premiati i primi cinque di ogni categoria con la maglietta ricordo, e libri messi a disposizione dalla Fondazione Carispaq. I primi tre anche con una coppa. Nutrita la partecipazione dei bambini della scuola elementare Barbara Micarelli dell’Aquila. Ha presenziato la premiazione Marina Marinucci (Pro-loco Coppito). I partecipanti alla 4^ Corsa della Murata Special: Nardecchia Federica, Curtacci Mattia, Curtacci Mirco, Colaiuda Federico, Dervishi Christian, Chiarizia Angelo. Classifiche esordienti C/M: 1 Mautone Antonio, 2 Iacobucci Massimo, 3 Sette Simone, 4 Capulli Lorenzo, 5 Larcinese Federico. Es. C/F: 1 Baldacci Greta, 2 Trimalchi Ilaria, 3 Santarelli Silvia, 4 Diomede Chantal, 5 Traiola Alisa. Es. B/F: 1 Dionisio Ludovica, 2 Frezza Giulia, 3 Colaianni Benedetta, Lepiscopo Valeria, 5 Bussolotti Anna. Es. B/M : 1 Cirone Brando, 2 Thery Jeremy, 3 Bafile Ludovico, 4 Salvi Lorenzo, 5 Pesce Riccardo. Es. A/F: Antonacci Marika, 2 Prioli Elisa, 3 Di Carlantonio Chiara, 4 Scorrano Sofia, 5 Lancia Aurora. Es.A/M: 1 Di Marzio Davide, 2 Leombruni Cristian, 3 Baldacci Davide, 4Vannelli Ivan, 5 Speziale Samuele.

Scarica i risultati della 4^ Corsa della Murata [pdf]

guarda le foto

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Marzo 2017 21:14
 
La Carducci vince il Trofeo delle Gazzelle. Doppio successo per la Dante Alighieri: vince il Trofeo A. Leoni e il Memorial A. Frastani De Ritis PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Domenica 26 Marzo 2017 17:59

Circa cinquecento studenti delle scuole medie cittadine hanno animato il parco di Murata Gigotti in cui la primavera appena entrata, ha incorniciato una meravigliosa giornata all’insegna dei sorrisi e di un sano divertimento. A dare inizio alla Primavera dell’Atletica, sono stati i più giovani, gli studenti delle prime medie con il 16° Trofeo delle Gazzelle, dove nella gara femminile si è imposta Aliberti Ilaria della Mazzini-Patini, tra i maschi ha vinto Larcinese Giacomo, S.M. Dante Alighieri dell’Aquila. Nel 30° Trofeo Arrigo Leoni, riservato agli studenti delle classi seconde medie, ha vinto tra le ragazze Caldarelli Sara, S.M. Carducci, tra i ragazzi vittoria di Dimitriuk Alessio, S.M. Alighieri dell’Aquila. Le gare del 22° Memorial Alessandro Frastani De Ritis, per gli alunni ed alle alunne delle classi terze medie, sono state vinte rispettivamente da Rancitelli Annalisa, S.M. Carducci e Larcinese Francesco S.M. Alighieri. Nella 4^ Staffetta Atleticamenteinsieme, 4 x100 Unified in erba, riservata ai ragazzi diversamente abili e loro partner hanno partecipato due squadre della S.M. Mazzini-Patini, insieme alla squadra paralimpica, Atleticamenteinsieme, dell’Atletica L’Aquila. Nella classifica finale per scuole il Trofeo delle Gazzelle è andato alla S.M. Carducci, mentre il Trofeo Arrigo Leoni e il Memorial Alessandro Frastani De Ritis sono stati conquistati dalla S. M. Dante Algihieri dell’Aquila. A tutti i premiati sono stati offerti libri e cataloghi messi a disposizione della Fondazione Carispaq. Hanno presenziato l’evento: Demetrio Moretti – Panathlon L’Aquila, Luciano Perazza, Coni Point L’Aquila, l’Assessore allo Sport Emanuela Iorio, Marina Marinucci della Proloco di Coppito, Antonio Frastani De Ritis. I partecipanti della 4° Staffetta Atleticamenteinsieme: Torge Leonardo, Boccacci Luca, Curtacci Mattia, Curtacci Mirco, Chiarizia Angelo, De Angelis Pietro, Giuliani Pasqualino, Manetta Samuele, Di Bonaventura Giada, Nardecchia Federica, Colaiuda Federico. Seguono i risultati individuali dei primi dieci.

Scarica i risultati delle gare [doc]

guarda le foto

Ultimo aggiornamento Domenica 26 Marzo 2017 18:35
 
Larcinese Francesco è campione regionale di corsa campestre PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 23 Febbraio 2017 11:10

Domenica scorsa a Sulmona, presso l’impianto Sportivo FIAT/Magneti Marelli, si è svolta la 2^ prova del Campionato di Società di Corsa Campestre Ragazzi/e e Cadetti/e, valevole anche per l’assegnazione dei titoli regionali individuali. L’Atletica L’Aquila è stata rappresentata dagli atleti del settore giovanile. Oltre ad una serie di ottimi piazzamenti individuali, una medaglia di bronzo, ha portato a casa un inaspettato titolo regionale conquistato dal giovanissimo Larcinese Francesco, classe 2003, all’esordio quest’anno nella categoria cadetti. Nella gara di Km. 2,5 con un finale in crescendo, si è lasciato alle spalle Lapaiti Mohamed e Massei Stefano, di un anno più grandi, che lo avevano battuto nella prova di gennaio. Sempre nella categoria cadetti si è classificato nono, Carratelli Davide. Nella gara dei ragazzi di Km. 1,5 è arrivata la medaglia di bronzo per Giacomo Larcinese, fratello di Francesco, al 27° posto si è invece classificato Chiarieri Mattia. Tra le Cadette Km. 2, buona la prova di Rancitelli Annalisa, che con il 7° posto, migliora di due posizioni il piazzamento rispetto alla prova di Giulianova di gennaio scorso. Molto brave anche le ragazze, nella gara di Km.1, Aliberti Ilaria, sfiora il podio delle prime tre con un ottimo 4° posto, alle sue spalle, 6^ classificata, Caldarelli Sara all’esordio in gare FIDAL. Con il successo conseguito, Francesco Larcinese, si è sicuramente guadagnato un posto nella rappresentativa abruzzese che il prossimo 12 marzo a Gubbio prenderà parte ai campionati italiani di categoria.

Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Febbraio 2017 11:32
 
Inizia la Primavera dell’Atletica: Convegno su cultura dello sport – La passione, il denominatore comune PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 23 Marzo 2017 14:01


Martedì, presso l’Aula Magna dell’Ateneo del Dipartimento di Scienze Umane si è svolto il 4° Convegno Giovani Atleti Lunghe Strade – Fare sport nel rispetto delle tappe evolutive dei giovani atleti. Il convegno, in convenzione con l’Università degli Studi dell’Aquila corso di laurea in Scienze Motorie è stato organizzato dall’Atletica L’Aquila ed ha aperto la settimana della Primavera dell’Atletica. I lavori sono stati coordinati dalla giornalista Angela Ciano. Tutto l’evento è stato dedicato al più grande velocista italiano e mondiale di tutti i tempi, il campione olimpico dei m. 200 Pietro Mennea, venuto a mancare proprio il 21 marzo di quattro anni fa. Ad aprire gli interventi è stata la Dott.ssa Sara Peretti, del Dipartimento di Scienze Cliniche Applicate e Biotecnologiche Dottoranda in Neuroscienze, in sostituzione della Prof.ssa Monica Mazza. Nel suo intervento:” “Lo sport come ricerca di piacere e benessere”, ha analizzato il percorso educativo dello sport, che educa non solo alla conoscenza del corpo, promuove anche il buonumore e rende più agevoli le condizioni di disabilità. Ancora lo sport come percezione estetica, come atto creativo che l’individuo adatta e cambia in continuazione, come empatia per comprendere gli stati emozionali altrui, come ricerca del piacere che è alla base della nostra autostima, e gioca un ruolo fondamentale nell’interazione e nelle abilità sociali. Il secondo intervento è stato quello del Prof. Roberto Bonomi, allenatore specialista nazionale di atletica leggera, settore velocità e ostacoli, molto conosciuto in campo europeo per i suoi studi sulla forza insieme ai Professori Carmelo Bosco e Carlo Vittori. Nel suo intervento “Due vicini sconosciuti: l’età e la forza”, ha spiegato come i ragazzi di 10-14 anni impiegano meno forza rispetto alle fasce successive fino a 21 anni, come la forza sia un prodotto dell’allenamento e dell’ adattamento e l’importanza sempre della metodologia dell’allenamento, soprattutto quando nell’atleta non c’è più l’influenza della crescita. L’età è quella che per prima definisce i dati diversi di prestazione dell’atleta. Allenatore della campionessa rumena Ivet Lalova che vanta un personale sui m.100 di 10”77, finalista alle Olimpiadi 2016 di Rio de Janeiro, ha spiegato la differenza tra talento e campione, e della particolare sensibilità del campione. Ha chiuso gli interventi la Prof.ssa Maria Giulia Vinciguerra, Presidente CAD (Consiglio Area Didattica) del Corso di Laurea in Scienze Motorie, con un intervento sulla disabilità: ”Il valore formativo dell’attività motoria e sportiva nella disabilita”, mettendo in risalto come tutto il mondo dell’attività fisica adattata, in particolare sulla disabilità, ha bisogno di un cambiamento radicale e culturale basato su un’attività motoria non di recupero o di riabilitazione, ma di formazione e di sviluppo della personalità nella sua totalità antropologica. Bisogna semplicemente formare l’uomo e questo è possibile attraverso l’attività motoria e alcune strategie come un’alta professionalizzazione, in cui lo studio deve essere inteso come conoscenza applicabile alla professionalità, l’aggiornamento, la conoscenza e la ricerca continua, il tutto accompagnato dall’amore, dall’emozione e dalla passione, tre fattori fondamentali, per guardare a lunghe strade insieme. La passione, è stato il denominatore comune di tutto il pomeriggio, punto di incontro dei tre relatori, il valore in assoluto, in grado di fare la differenza. La Primavera dell’Atletica prosegue con la discesa in campo presso il Parco di Murata Gigotti – Coppito L’Aquila, sabato e domenica prossima partire dalle ore 9:00 degli studenti delle scuole medie dell’Aquila e del comprensorio, dei ragazzi diversamente abili e dei bambini delle scuole elementari e materne. Hanno presenziato l’evento: Vincenzo Di Cecco CONI Abruzzo, Enrico Melonio CSI L’Aquila, Luciano Perazza CONI Point L’Aquila, Demetrio Moretti Panathlon L’Aquila, Giosafat Capulli, Protezione Civile della Proloco di Coppito.

Per maggiori info cliccate sul banner PRIMAVERA DELL' ATLETICA a destra
Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Marzo 2017 21:45
 
L’Atletica L’Aquila vola sul podio ai Campionati italiani Allievi Indoor - Leonardo Puca è medaglia d’argento nei 400m piani PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 14 Febbraio 2017 11:34

Fine settimana ricco di emozioni per L’Atletica L’Aquila, che ai Campionati Italiani Allievi di Ancona sale sul secondo gradino del podio con una strepitosa medaglia d’argento del giovanissimo Leonardo Puca. Classe 2000, di San Demetrio Né Vestini, Leonardo è allenato da Corrado Fischione. In questa stagione indoor aveva ottenuto il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani sia sui 60m che sui 400m piani. La scelta tecnica è ricaduta sulla seconda gara che, nelle gare al coperto, si articola su due giri dell’anello. Già sabato nelle batterie Leonardo aveva vinto la sua batteria con 50”37, ottenendo il miglior tempo di qualificazione, ma il favorito Scotti Edoardo del C.U.S. PARMA, aveva dato sfoggio di sé vincendo anche lui il suo turno, mostrando un’ottima forma e forte di un primato personale di 48”10 ottenuto già lo scorso anno. Nella finale a sei di domenica, vinta da Scotti con il record Italiano Allievi di 47”77 e miglior prestazione mondiale dell’anno, il beniamino di casa Leonardo Puca ha ottenuto un brillantissimo secondo posto e con la perfomance di 49”69 ha siglato la tredicesima prestazione italiana all-time di categoria, migliorando il suo precedente personale indoor di 50”14 di quarantacinque centesimi. Alle sue spalle Bau’ Patrick, S.G EISACKTAL RAIFFEISEN ASV, con 50”22. La prestazione di Leonardo è di rilevante spessore tecnico in considerazione del fatto che l’atleta aquilano sta finalizzando la sua preparazione in vista della stagione out-door. L’Atletica L’Aquila chiude ancora una volta in bellezza la stagione indoor, che premia l’impegno di tutto lo staff tecnico. In un momento di incertezza della nostra città, dovuto al perseverare della sciame sismico, la società, supportata come sempre dai genitori e dagli indispensabili collaboratori, sta dando prova, insieme a tutti gli atleti dal settore agonistico, agli atleti paralimpici ed ai bambini della palestra di età dai 5 ai 10 anni, di grande caparbietà e di tenuta.

Ultimo aggiornamento Martedì 14 Febbraio 2017 11:41
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 51