n w    w w w w

baner
Vi trovate in:   Home
large small default
Corrilaquila con Noi, un giorno speciale PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 29 Settembre 2014 10:13

Grande festa dello sport al Piazzale di Collemaggio per il Corrilaquila con Noi organizzato dall’ASD Atletica L’Aquila. Più di cinquecento i partecipanti provenienti da tutto l’Abruzzo e da molte località del Lazio: il più piccolo 3 anni e il più "grande" 82 anni! La Campestrina della Perdonanza che quest’anno festeggiava i trentacinque anni, essendo nata nel 1980, ha aperto la serie di manifestazioni con una nutrita partecipazione di bambini e ragazzi, che non si vedeva da un pò di tempo e che non hanno esitato ad indossare la maglietta con il logo che ricordava la Campestrina del 1983. Per l’occasione campeggiava sul Piazzale di Collemaggio un mega striscione con su scritto “35 anni di Campestrina – Buon Compleanno”. Per ricordare questo anno speciale l’Atletica L’Aquila ha consegnato un riconoscimento alla prima vincitrice della Campestrina del 1980, l’aquilana Caldarelli Egizi Tilde ed al plurivincitore in campo maschile Giancarlo Fischione, che ha vinto ben sette edizioni. Ha riscosso enorme successo di partecipazione la 1^Edizione del CorrinsiemeaNoi, corsa unificata di metri trecento alla quale hanno preso parte quarantadue atleti diversamente abili dell’Aquila, di Rieti, Terni e Fara Sabina. Grazie alla collaborazione con il CSI Comitato Provinciale dell’Aquila, con l’associazione Giga Ritmik, con lo Special Olympics Team L’Aquila, è stato allestito il Villaggio Insieme, dove i ragazzi sono stati intrattenuti da volontari e partner con giochi sportivi all’insegna dello slogan “insieme il mondo è più speciale”. A seguire si è passati al 4^ Trofeo delle Scuole Medie dell’Aquila al quale gli studenti partecipano sempre con molto entusiasmo ed un sano antagonismo. Il trofeo è stato vinto dalla scuola media Dante Alighieri dell’Aquila - squadra B. Il Palio dei Quarti è andato invece alla scuola media Patini dell’Aquila, abbinata al quarto di S. Pietro. C’è stata grande attesa per la corsa di Miguel e Michela, gara valida quale prova del campionato regionale Master del circuito del Corrilabruzzo, che dopo l’edizione del 2009 ha fatto registrare il maggior numero di partecipanti tra corsa competitiva e non competitiva. Il 3° Trofeo Michela Rossi Thales Alenia Space è stato vinto da De Leonardis Ilaria della Runners Club di Chieti che ha fatto tutto suo il podio femminile. In campo maschile ha bissato il successo dello scorso anno Adugna Senibeta Benjam dell’Atletica Abruzzo. Tra i partecipanti alla gara competitiva anche il fratello di Michela Rossi, Pierpaolo. Il Trofeo delle palestre dell’Aquila è stato vinto dalla palestra Ginnica Squash Fitness Club dell’Aquila che si è aggiudicata il Trofeo messo in palio dal Panathlon, per il secondo anno consecutivo. Hanno presenziato la cerimonia di premiazione l’ing. Domenico D’Andrea della Thales Alenia Space dell’Aquila, il presidente del Panathlon dell’Aquila Fulgo Graziosi, l’Assessore allo Sport del Comune dell’Aquila Emanuela Iorio, il papà di Michela Rossi, Michelangelo, Piccioni Valerio della Gazzetta dello Sport. Hanno garantito il servizio d’ordine della corsa di Miguel e Michela l’Associazione Nazionale Alpini - gruppo Michele Jacobucci e le Misericordie dell’Aquila quest’ultime hanno assicurato anche il servizio sanitario della manifestazione.

Scarica le classifiche della Campestrina (doc)

Scarica le classifiche della Corsa di Miguel e Michela (doc)

Scarica le classifiche della staffetta delle scuole medie (doc)

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Settembre 2014 11:37
 
risultati VI Corsa di Miguel e Michela PDF Stampa E-mail
Scritto da Sergio   
Lunedì 29 Settembre 2014 07:49

COMUNICATO

I risultati della corsa di possono scaricare dal sito digitalrace.it

Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Settembre 2014 07:54
 
Campestrina della Perdonanza - 35 anni di corsa senza fermarsi mai PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 23 Settembre 2014 16:14

Domenica 28 settembre  presso il Piazzale di Collemaggio  con ritrovo per tutti alle ore 8,30, si svolgerà il Corrilaquila con Noi, una serie di manifestazioni di atletica leggera messe a punto dall’Atletica L’Aquila, associazione affiliata al Consorzio Celestiniano, che  ormai da trentacinque anni nei mesi tra agosto e settembre con l’autunno alle porte,  riscalda la nostra città con serpentoni umani che calcano l’area  attorno alla basilica di Collemaggio,  i più piccoli,  mentre gli adulti sfilano di corsa o di passo per le vie del centro storico. C’è  quindi spazio  per ogni età e livello di preparazione,   dai  giovanissimi fino a quindici anni,  con la 35^ Campestrina della Perdonanza, ai diversamente abili con la 1^ Edizione del CorrinsiemeaNoi, alla 6^ corsa di Miguel e Michela,con il Trofeo Michela Rossi – Thales Alenia Space,  gara  competitiva di Km. 10 e   la camminata non competitiva di Km. 4, alla 4^ Staffetta delle scuole, per gli studenti delle scuole medie dell’Aquila.  La Campestrina della Perdonanza,  quest’anno sarà la ciliegina sulla torta  del Corrilaquila con Noi, perché festeggia un compleanno speciale,  essendo giunta alla trentacinquesima edizione. Per l’occasione gli organizzatori hanno riprodotto sulle magliette il logo della Campestrina del 1983 disegnato dall’artista Paolo Mazzeschi.

La manifestazione  nasce il 31 agosto del 1980 grazie al Comitato festeggiamenti della festa della Perdonanza di S. Maria di Collemaggio, in collaborazione con il  Gruppo Podistico  Liberi Podisti Aquilani, associazione fondata  nel 1979.  Alla fine del 1980  questo gruppo, si diede delle regole statutarie assumendo la denominazione ufficiale di  Gruppo Sportivo Liberi Podisti Aquilani e dopo la prima assemblea dei soci, furono attribuite le prime cariche sociali. Il primo presidente è stato Mario Martini, titolare della nota azienda aquilana di idrosanitari,  con sede ancora oggi Fuori Porta Napoli, azienda che ha sostenuto il gruppo nei primissimi anni di vita, vicepresidente vicario Florio Panti, segretario Tarquinio Tarquini. Nel 1982 Florio Panti viene nominato  presidente,  Tarquinio Tarquini diventa vicepresidente e Mario Centi segretario. In questo anno entra in scena un altro sponsor importante per i Liberi Podisti Aquilani: i Fratelli Totani anch’essi con sede Fuori Porta Napoli. Del primo consiglio direttivo faranno parte anche  Pierino Di Francesco, Alfredo Martinelli, Giuseppe Ercoli,  Alfonso Nardi e Giorgio Lucente,  più tardi arriveranno anche  Arnaldo Faraone  e Corrado Fischione questi ultimi dirigenti dell’Atletica L’Aquila fino ad oggi. Florio Panti è stato il Presidente che più a lungo ha guidato l’Atletica L’Aquila infondendo e trasmettendo nei dirigenti che si sono succeduti,  l’amore per la storia e la cultura della nostra città.  Ma torniamo alla Campestrina della Perdonanza. Sin dalla 1^ edizione, la manifestazione ha incarnato in sé,  non solo ideali sportivi ma anche sociali e  culturali. Nel 1980  i partecipanti,  tra bambini e adulti furono cinquecento. Il primo vincitore della storia della Campestrina  è stato l’atleta Breggia Nino dello Scoiattolo Pescara,   mentre tra le donne,  Caldarelli Egizi Tilde, dei  Liberi Podisti Aquilani. In questo anno,  viene istituito  per il  primo classificato assoluto della categoria maschile, il 1^ Trofeo Mario Martini. La Campestrina si svolge sin dalla nascita  su percorsi di due e sei chilometri, Campestrina dei bambini e dei ragazzi, e di dodici chilometri, Campestrina degli adulti. All’inizio la gara si snodava per più della metà su un percorso campestre (attorno alla Basilica di Collemaggio), che dopo  la partenza, dopo  il  Viale di Collemaggio, Porta Napoli,  di nuovo il  Viale di Collemaggio si  immetteva    all’interno del Parco del Sole, scendeva   sulla S.S.17,  risaliva  dal Bivio Mammarella verso l’orto botanico  sul retro della Basilica, svoltava verso la Torretta – Zona Rosselli,  per poi di  nuovo si immettersi  su un percorso campestre, per giungere all’interno dell’allora ospedale neuropsichiatrico di Collemaggio. Lo scopo era di offrire agli ospiti della Casa di Riposo e agli Infermi dell’ente ospedaliero un occasione di diversivo e di divertimento. A tal proposito il 1982 viene ricordato nell’ambito della Campestrina di quell’anno, come: “ l’Anno Internazionale dell’Anziano” diventando il logo ufficiale di quell’anno. Il 1980 segna anche la storia del Fuoco del Morrone,  con la 1^ edizione, il  28 agosto 1980, benedetto dall’allora  Rettore  della Basilica di Collemaggio Padre Quirino Salomone. Il Fuoco del Morrone e la Campestrina della Perdonanza, hanno pertanto la stessa età, ed al Fuoco del Morrone, che  continua oggi il suo cammino attraverso il Movimento Celestiniano, L’Atletica L’Aquila è sempre rimasta spiritualmente e fisicamente  molto vicina collaborando con  i suoi atleti durante le diverse tappe. Nel 1981, il numero  dei partecipanti alla Campestrina arriva ad  ottocento e nel 1982   alla quota record di mille. Nel 1983, in occasione del saluto alla 4^ Campestrina della Perdonanza, l’allora Sindaco dell’Aquila Tullio De Rubeis sottolineerà come “… questa manifestazione coincide, con la proclamazione dell’Anno Santo e   con la “rivitalizzazione” delle celebrazioni della Perdonanza Celestiniana, volute dall’Amministrazione Comunale dell’Aquila…” Nel 1984, la Campestrina della Perdonanza,  per volontà del  Comune dell’Aquila, viene finalmente inserita nei programmi ufficiali della Perdonanza Celestiniana in calendario dal 24 al 29 agosto. In questo stesso  anno, viene  affiancata da un’altra manifestazione, il 1^ Palio dei Quarti Aquilani, e  viene  istituito anche  il 1^ Trofeo Panificio Fratelli Cioni,  messo in palio per prima classificata assoluta femminile. Nel 1985 i Liberi Podisti Aquilani  cambiano  denominazione in  Athletics Team L’Aquila, successivamente  in Dival Athletics Team L’Aquila, Dival Atletica, Cus Atletica L’Aquila fino all’attuale Atletica L’Aquila, passando ai colori,  attuali, bianco e rosso, che riproducono le cromie dell’Aquila antica. La Campestrina della Perdonanza negli anni è cresciuta tecnicamente grazie a campioni di casa come  Giancarlo Fischione, vincitore di sette  edizioni, di Nazzareno D’Agostino,  Piero del Zoppo, Corrado Di Salvatore,  Vittorio Di Saverio,  Fabrizio Adamo, Giorgio Calcaterra e  ancora con gli aquilani Luca Piccirilli, Maurizio Riccitelli, Daniele Berardi e  Agostino Mattei.  Calcheramno la scena della Campestrina anche atleti stranieri  come l’inglese John Davis, l’argentino  Ilises Faria, i  marocchini  Rasheed Erradi, Lamiri Mohammed, Moustaid Elayaki. In campo femminile  con Orietta Gorra che  vincerà quattro edizioni,   mentre l’aquilana  Paola  Aromatario  e  Giovanna Colucci ne vinceranno tre e ancora con   Silvia Carmosino, con  le aquilane  Tiziana Gioia, Maria Grazia Faccenda e Daniela Cialfi.  Con il passare degli anni  la Campestrina, viene spostata a Piazza Duomo, per poi tornare  al Piazzale di Collemaggio e  poi ancora  a Piazza Duomo nelle edizioni del 2007 e 2008,   per assestarsi  nel 2009 a  Collemaggio. Questo  è  l’anno in cui la Campestrina della Perdonanza degli adulti, viene sostituta dalla Corsa di Miguel, che poi  nel 2010 diventerà anche di Michela, triatleta deceduta nel terremoto dell’Aquila. Continuerà  invece il suo corso  la Campestrina dei bambini e dei ragazzi. Il ribaltamento operato dal terremoto, riporta così  la gara  alle sue origini, il  lontano 1980, all’entusiasmo dei bambini, l’animus che da sempre  ha alimentato e continua ad alimentare questa manifestazione, ed  alla quale  questi ultimi,   hanno sempre risposto con una notevole  e lodevole partecipazione. Durante questi  trentacinque anni,  oltre a Florio Panti, si sono succeduti alla guida dell’Atletica L’Aquila,  altri presidenti come Celso Cioni  e Fabio Andreassi, fino all’attuale presidente Corrado Fischione.  Oggi  la storia della Campestrina della Perdonanza, che ha cresciuto tanti piccoli figli della nostra città scrive un’altra pagina importante e  accende la  trentacinquesima candelina, per festeggiare insieme alla città:“la sua lunga corsa, senza fermarsi mai”!

guarda le foto.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 24 Settembre 2014 11:23
 
Conad dei F.lli Liberati e Atleticamenteinsieme - Grazie di ... cuore!! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 23 Settembre 2014 16:32

Sabato 20 settembre 2014 alle ore 21,00 presso la Conad dei F.lli Liberati di L’Aquila, ci sono stati i festeggiamenti per i cinquant’anni di attività. Gianfranco e Angelo Liberati in occasione delle nozze d’oro della loro azienda hanno voluto fare un regalo importante alla città, investendo nel sociale. Nello specifico i due commercianti si sono proposti in qualità di sponsor tecnici del nostro Team Atleticamenteinsieme dell’Atletica L’Aquila, formato da ragazzi diversamente abili, contribuendo alla realizzazione di una parte delle tute per gli atleti speciali. Con l’occasione siamo tornati anche ai colori sociali rosso e bianco della nostra associazione e che riproducono le cromie dell’Aquila antica. È stato organizzato per la serata un ricco buffet con torta finale. Il tutto è stato allietato dalla Band del Conservatorio Casella dell’Aquila. Hanno presenziato Mons. Giuseppe Molinari, il direttore regionale della Confcommercio Celso Cioni. Noi abbiamo ringraziato per la sensibilità dimostrata verso il nostro Team da una piccola azienda del territorio, un esempio per aziende con introiti maggiori, di come con poco si possono fare grandi cose e di come tante piccole gocce possono fare il mare! Adesso con le nuove tute voleremo ancora più in alto!

Alla CONAD dei F.lli Liberati un grazie di Cuore!

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Settembre 2014 16:41
 
L’Atletica L’Aquila brilla ai campionati regionali giovanili PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 18 Settembre 2014 21:08

Con l’autunno alle porte, L’Atletica L’Aquila, ai campionati regionali individuali ragazzi e cadetti che si sono svolti sabato e domenica a Teramo ha dato mostra di una splendida forma. La manifestazione è stata valida anche come seconda prova dei Campionati di Società su pista ed inoltre per la categoria la categoria cadetti le gare sono servite al settore tecnico come selezione per i prossimi Campionati Italiani di categoria, in programma ad ottobre a Borgo Valsugana - Trento. L’Atletica L’Aquila porta a casa tre medaglie d’oro, due d’argento e due di bronzo. Il giovane Puca Leonardo nei mt. 300 ha conquistato il titolo regionale cadetti con il tempo di 37”4, un buon risultato tecnico, che costituisce anche il suo primato personale. Puca ha conquistato anche la medaglia d’argento nei mt. 80 piani. L’altra giovane cadetta aquilana, Barrucci Stefania, ha vinto due titoli regionali nei mt. 80 piani e nei mt. 80 ostacoli, medaglia d’argento anche per Ioannucci Leonardo (ctg. Cadetti) nei mt. 300 ostacoli e medaglia di bronzo per Alessandra Lunadei nella gara dei m. 1200 st. Infine nella categoria ragazze, Ghizzoni Greta guadagna il terzo posto, medaglia di bronzo, nella gara di getto del peso con la misura di mt.7,49. Leonardo Puca e Stefania Barrucci grazie ai risultati ottenuti, sono stati convocati dal settore tecnico regionale al Trofeo Musacchio, meeting riservato alle rappresentative cadetti in programma sabato prossimo a Campobasso.

guarda le foto.

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Settembre 2014 21:31
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 35