19 Dec 2018 00:00:00 AM Ultime news

Strepitosa L’Atletica L’Aquila ai Campionati Italiani FISDIR

Sharif Karimou è campione italiano nei m 400 piani Open Juniores 
Giada Di Bonaventura conquista due medaglie d’oro nei m 150 piani e nei m 80 piani 


Sharif

L’Atletica L’Aquila dal 24 al 27 maggio ha preso parte a Firenze alla 10^ Edizione dei Campionati Italiani FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) di atletica leggera area promozionale ed agonistica. Presso lo stadio Luigi Ridolfi di Firenze, si sono sfidati 440 atleti provenienti da tutta l’Italia ed in rappresentanza di 47 società sportive. L’evento è stato organizzato dal Comitato Regionale CIP Toscana e dalla FISDIR Toscana, facendo rivivere alla città la stessa atmosfera magica dei Trisome Games del 2016. All’interno dello stadio, nell’area della Firenze Marathon, è stato allestito un villaggio dello sport, che ha assicurato ogni confort agli atleti, durante tutta la tre giorni di gare. Tra gli atleti presenti anche tanti campioni della nazionale italiana paralimpica, come Nicole Orlando, che tornava a Firenze dopo i Trisome Games del 2016, evento mondiale riservato ad atleti con sindrome di down e Ruud Koutiki, finalista alle paralimpiadi di Rio del 2016. L’Atletica L’Aquila, ha schierato la propria squadra paralimpica, del progetto Atleticamenteinsieme, con nove atleti partecipanti nell’area promozionale e un atleta nell’area agonistica. La squadra aquilana è andata ben oltre ogni pronostico, con tredici primati personali individuali e uno di squadra e, per il bottino finale di medaglie, tre d’oro, quattro d’argento, due di bronzo e nove medaglie di partecipazione a livello individuale, una medaglia d’argento e due di partecipazione nelle staffette. Il risultato più importante è arrivato dal settore agonistico, dove Sharif Karimou ha conquistato il titolo italiano, nei m 400 piani Open Juniores, con il tempo di 1’02”85, nuovo primato personale, che frantuma il precedente, davanti a Barabino Luca, ASD Pol. Quinto. Sharif il giorno prima aveva partecipato anche alla gara dei m 200, conquistando il sesto posto assoluto nella categoria Juniores con il nuovo personale di 28”07. 

Giada Di Bonaventura 

Nel settore promozionale grande performance di Giada Di Bonaventura, che ha conquistato due prestigiose medaglie d’oro nei m 150 piani, con il nuovo primato personale di 25”89, vincendo la batteria più veloce; alle sue spalle Strazza Perla dell’ASPEA Padova. Giada ha vinto anche i m 80 piani, con il tempo di 13”17, primato personale; seconda Pati Maria Rosaria ASD Progetto Filippide. Con queste prestazioni l’atleta ha chiuso da capolista italiana nelle due specialità. Da segnalare anche la medaglia d’argento a squadre nella staffetta femminile 3x150/100/50 con Di Bonaventura, Nardecchia e De Amicis, dietro la So Sport, con il nuovo primato di 1’00”58, che migliora di quasi sei secondi il precedente limite; terza l’ASD Sardegna Sport. Questi gli altri risultati: Federica Nardecchia cammino/marcia m 400 - 3’20”32, palla getto kg 1 - 5,64 m ; De Amicis Fabrizia m 80 piani - 19”98, palla getto kg 1 – 4,33 m, Curtacci Mattia m 80 piani – 14”73, salto in lungo da fermo 1,59 m, Colaiuda Federico m 80 piani- 15”51, vortex 16,52 m, De Angelis Pietro m 80 piani – 14”33, vortex 16,71 m¸ Di Stefano Robertino m 50 piani – 11”04, vortex 8,49 m, Curtacci Mirco m 50 piani- 13”09; vortex 11,91 m; Torge Leonardo m 80 piani 16”59; vortex 11,55 m. Risultati staffette: staffetta 3x150/100/50 maschile Curtacci Mattia, Colaiuda Federico, Curtacci Mirco 59”68; 3x150/100/50 maschile De Angelis Pietro, Torge Leonardo, Di Stefano Robertino 1’03”47. Un ringraziamento particolare va, oltre allo staff tecnico (Giulia Fischione, Giuseppe Damiano, Paola Aromatario, Noemi Ciocca), ai ragazzi dell’alternanza scuola lavoro dell’Istituto Superiore Andrea Bafile dell’Aquila, Noemi Ciocca, Alessia Valente e Alessandra Lunadei, all’Università degli Studi dell’Aquila, corso di laurea in Scienze Motorie, che grazie alla Prof.ssa Maria Giulia Vinciguerra, ha messo a disposizione gli studenti di Scienze Motorie all’interno del progetto di atletica leggera paralimpica, ma anche a tutta l’equipe di lavoro, ai partner, ai volontari, ai dirigenti e ai genitori, che con il loro impegno quotidiano e la loro dedizione, hanno permesso il raggiungimento di tali considerevoli risultati. Si ringraziano inoltre la Coid di Ivo D’Angelo e il Gruppo Ettore Barattelli per la loro vicinanza al mondo dell’Atletica Paralimpica.