n w    w w w w

baner
Vi trovate in:   Home
large small default
Giovanni Mazzette vola in Europa PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Lunedì 06 Giugno 2016 08:47

Giovanni Mazzette, ce l’ha fatta! Dal 10 al 16 giugno prossimi, prenderà parte a Grosseto ai Campionati Europei FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali), federazione che fa capo al CIP(Comitato Italiano Paralimpico). Infatti l’atleta paralimpico è stato convocato dalla nazionale italiana, dopo aver ottenuto il minimo di partecipazione nei 400 e 200 piani e fa parte della rosa dei trentasei azzurri (10 donne e ventisei uomini) che difenderanno i colori dell’Italia, nella kermesse europea cui prenderanno parte oltre seicento atleti in rappresentanza di quaranta paesi del vecchio continente. Si tratta della quinta edizione del Campionato Europeo FISPES, l’Italia ha ricevuto il testimone dalla città gallese di Swansea (Gran Bretagna) dove si sono disputati nel 2014. Per Giovanni si tratta della prima gara in maglia azzurra dopo tanti raduni tecnici con la nazionale e per lui come per gli altri atleti è l’ultima occasione possibile per strappare la qualificazione alle paralimpiadi di Rio de Janeiro di settembre. Giovanni classe 1993 è sardo e vive e studia a L’Aquila, è studente presso l’Università degli Studi dell’Aquila, corso di laurea in Scienze Motorie, attraverso la FIDAL è tesserato con L’Atletica L’Aquila e attraverso la FISPES con la Saspo Cagliari, fa parte della categoria paralimpica T47 (mancanza dell’avambraccio). È allenato da Giulia Fischione e gareggerà a Grosseto nello Stadio Olimpico Carlo Zecchini, nei m. 400 piani dove vanta un personale di 57”02 e nei m. 200 piani con 25”04, che sono anche le prestazioni con cui è stato iscritto agli europei. Giovanni correrà la semifinale dei m. 400 sabato 11 maggio con un'eventuale finale il giorno successivo. Lunedì 13 sono invece in programma le semifinali dei m. 200 piani con un'eventuale finale che si disputerà nello stesso pomeriggio. Nei m. 200 oltre a Mazzette, sono stati convocati altri due italiani nella categoria T47 (Bagaini Riccardo classe '00 e Ismail Sadfi classe '95) mentre nei m. 400 maschili T47, Bagaini e Mazzette, saranno di nuovo avversari. In questo giro Mazzette non ce l’ha fatta ad essere convocato nella staffetta ma la giovane età dell’atleta fa ben sperare in future convocazioni. Giovanni collabora con il settore tecnico giovanile dell’Atletica L’Aquila dedicandosi con passione anche all’allenamento dei giovani atleti emergenti della nostra città quei stessi ragazzi che lo chiamano simpaticamente “grande Giò” e tra i quali questa convocazione ha portato una grande ventata di ottimismo. Il ventisei maggio scorso è stato premiato insieme ad altri atleti paralimpici della FISDIR dell’Atletica L’Aquila dal Questore Alfonso Terribile in occasione della 164° anniversario della Festa della Polizia di Stato.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Giugno 2016 09:43
 
Tre giorni da Special - L’Atletica L’Aquila ai Play The Games di Frascati: tante medaglie e tanta gioia PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Martedì 31 Maggio 2016 07:44

È stata tanta la gioia dell’Atletica L’Aquila ai Play The Games di atletica leggera riservati ai Team aderenti a Special Olympics Italia delle regioni Lazio, Umbria, Abruzzo e Marche. L’Atletica L’Aquila nella tre giorni di Frascati, i giochi si sono svolti dal 27 al 29 maggio, ha partecipato con diciotto atleti speciali, con disabilità intellettiva e multipla, che fanno parte del progetto Atleticamenteinsieme che la società, che ha aderito ai programmi di Special Olympics Italia, sta dedicando in città ai ragazzi diversamente abili. Trentuno sono state le medaglie conquistate nelle gare individuali: sei d’oro, otto d’argento, sette di bronzo e dieci medaglie di partecipazione, oltre a tre medaglie di squadra: due d’oro nella staffetta 4x100 Unified maschile e femminile e una medaglia di partecipazione nella staffetta 4x100 Special. L’Atletica L’Aquila quest’anno, rispetto ai Play The Games di Rieti dell’anno passato ha ampliato il numero degli atleti partecipanti, oltre a spaziare in altre specialità dell’atletica leggera. Questo a completamento dell’importante lavoro che lo staff tecnico e i partner stanno portando avanti già da qualche anno. Nel dettaglio i risultati individuali: Cestroni Fabio 5° cl. m. 200 piani div. M3, 2° cl. lancio del peso kg.4 div. M1; Nardecchia Federica 1^ cl. marcia m.400 div.F1, 4^ cl. lancio del peso kg. 3 div.F2; De Amicis Fabrizia 1^ cl. lancio del peso Kg.3 div.F1, 2^cl. m.100 piani div.F1; D’Antonio Ester 2^cl. lancio del peso 3 kg. div.F2, 4^ cl. m.100 piani div. F2; Capannolo Fabrizio 3° cl. lancio del peso Kg. 4 div. M 2; 5° cl. m.100 piani div. M2, Titani Stefano 2°cl.m.100 piani div. M1, 4° cl. lancio del peso Kg. 4 div. M2; Dervishi Christian1° cl. M.100 piani div.M3, 6° cl. lancio del peso 4Kg. div. M3; Fiorenzi Jacopo 3° cl. m.50 piani div. M2, 4° cl.lancio della palla div.M3; Curtacci Mirco 1° cl. m.50 piani div.M4, 4° cl. lancio del vortex div. M4; Torge Leonardo 2° cl. lancio della palla div. M4, 3° cl. m.50 piani div. M6; Di Bonaventura Giada 2^ cl. m.100 piani div.F3, 3^ cl. salto in lungo div.F2; Colaiuda Federico 3° cl. salto in lungo div.M1, 4° cl.m.100 piani div.M2; De Angelis Pietro 2° cl. salto in lungo div. M1, 4° cl. m.100 piani div.M3, Di Stefano Robertino 3° cl. lancio della palla div. M3; Chiarizia Angelo 1°cl. salto in lungo div.M1, 3° cl. m.100 piani div. M3; Lucari Valentina 1^ cl. lancio della pallina da tennis div.F1, 2^ cl.50 m. cammino div.F1. Bravi anche Diodato Marco e De Matteis Lorenzo che hanno preso parte solo alle prove preliminari rispettivamente nel lancio della palla e nei m.50 piani. Risultati di squadra: 1^ cl. 4x100 Unified femminile: Ciullo Paola, De Amicis Fabrizia, Pastore Adelaide, Di Bonaventura Giada, 1^ cl. 4x100 Unified maschile: Mirando Francesco, Capannolo Fabrizio, Benedetti Angelo, Cestroni Fabio. 4^ cl. 4x100 Special maschile div. M1: Chiarizia Angelo, De Angelis Pietro, Dervishi Christian, Titani Stefano. Un plauso va allo staff tecnico che ha seguito e preparato gli atleti per l’evento: Simonetta Vittorini, Francesco Mirando, Pastore Adelaide, Giulia Fischione, Ciullo Paola, oltre ai partner che hanno accompagnato gli atleti nella trasferta di Frascati: Benedetti Angelo, Salomone Greta, De Nuntiis Erica, Piccirilli Valentina, Mirabelli Matteo, Damiano Giuseppe, Perri Anna, Guerrera Tanya ed ai genitori speciali.

Ultimo aggiornamento Martedì 31 Maggio 2016 08:46
 
5° Convegno Regionale ANS L’Aquila città Mutata - Giovani, partecipazione e territorio le tematiche trattate PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 14 Maggio 2016 21:00

Sono stati gli studenti delle scuole superiori aquilane e l’Accademia delle Belle Arti dell’Aquila i protagonisti della giornata del Convegno L’Aquila città mutata, il 5° appuntamento con il Convegno Regionale ANS (Associazione Nazionale Sociologi), organizzato dall’Atletica L’Aquila, associazione sportiva e culturale insieme all’Università degli Studi dell’Aquila Dipartimento di Scienze Umane (Laboratorio Cartolab) e dedicata ai temi della partecipazione e della cittadinanza attiva. È stato presentato anche il nr. 3-2016 della rivista socio culturale legata al convegno Quaderni in Mutazione, edita dall’Atletica L’Aquila e realizzata in collaborazione con l’Università dell’Aquila. Dalle generazioni più giovani è arrivata la richiesta alle istituzioni di essere ascoltati e di voler essere parte attiva nella rinascita. Dopo i saluti della Rettrice Paola Inverardi, dell’Assessore alla Cultura Elisabetta Leone, del Presidente Nazionale dell’ANS Pietro Zocconali, di Walter Capezzali, in rappresentanza della Fondazione Carispaq e della Deputazione di Storia Patria degli Abruzzi, di Corrado Fischione Presidente dell’Atletica L’Aquila, si è dato inizio ai lavori. Ha iniziato Alberto Bazzucchi, ricercatore CRESA con: Presente! Evoluzione della popolazione scolastica in Abruzzo e a L’Aquila negli anni recenti, poi è stata la volta degli studenti del Convitto “D.Cotugno” del II° e III° B del Liceo Classico e la Prof.ssa Roberta De Zuani, con Aquilafenice. I giovani ricominciano a volare, hanno parlato Lawrence Sofia, Valentini Matteo, Beretta Lorenzo, Rossi Giorgia, Vitocco Elena, Mastroddi Leonardo. I versi della poesia scritta da Lawrence Sofia, hanno azzittito la platea, … I raggi freddi di un Dio nascosto in nuvole evanescenti borbottano qualche miraggio di luce su questa terra secca e rigata da canali asciutti. …. È emerso come la dilatazione del passato fa parte di loro stessi, della loro incertezza e fragilità, che li spingono ad andare fuori L’Aquila per trovare quella solidità che qui non hanno e poi tornare un giorno; hanno parlato anche della loro volontà di far partire un movimento che non sia solo la Perdonanza, ma un movimento che parta da dentro la gente, con la voglia di risollevare la città e di curarla per uscire definitivamente da quell’ibernazione post-catastrofe. Hanno fatto interviste a coetanei e ad anziani, girato video. Il silenzio che si ascolta a Piazza Duomo è stato contrapposto alle tante voci di una qualsiasi grande Piazza italiana. Il terremoto comunque li “ha fatti maturare mettendoli di fronte alla precarietà della vita, perché la vita stessa è precarietà”. Anche il giornalino della scuola “ I Portici” nato negli ultimi anni ha in sé i contenuti della memoria e di quelle relazioni umane che un tempo si intessevano sotto “I Portici” di San Bernardino. William Aldo Giordano e Davide Castellani del Liceo delle Scienze Umane classe V° C, con la Prof.ssa Paola Di Marco, hanno presentato le loro ricerche su scuola, Università, inserimento dei giovani nella città, riappropriazione dei luoghi di aggregazione e socializzazione. Come i giovani da Sassa a Paganica e nell’alta Valle dell’Aterno hanno risposto al terremoto. Gli studenti dell’Istituto “ A.Bafile “ di L’Aquila classe V°F Marco Ricchiuti, Antonio Volpe e Chiara Pancella, con la Prof.ssa Licia Galizia, con il tema Da polvere negli occhi, nel cuore i sogni a Young Feelings 97. Ricostruire la propria identità attraverso l’arte contemporanea, hanno parlato della loro esperienza fatta a scuola dopo il terremoto e come l’arte contemporanea, la propositività delle opere realizzate, e i diversi laboratori siano stati il motore per la ricostruzione della propria identità e per la rinascita. L’intervento del Prof. Franco Fiorillo, dell’Accademia Belle Arti dell’Aquila, ha invece fatto toccare davvero con mano il nostro territorio. Urban Field Colors. I Colori della Forma Urbana. Costruire una mappa cromatica territoriale, parlando di come le nostre terre si possono trasformare in colore. Un tempo il colore delle case veniva realizzato con la terra del luogo, quindi raccogliere i materiali ed in modo scientifico, riutilizzarli per ricostruire la nostra storia. Il territorio si legge anche dal colore delle case. Il Prof. Fiorillo con un “laboratorio portatile” ha mostrato alla platea alcuni campioni di terre raccolte, come la terra di San Demetrio né Vestini e quella della stazione sotto le mura civiche. Il lavori sono proseguiti con l’intervento dell’Assessore Fabio Pelini con delega alla partecipazione, Il cuore oltre l'ostacolo: la partecipazione come una rivoluzione gentile?. Geraldina Roberti , Nuove forme di partecipazione sociale giovanile. Nel pomeriggio si è parlato di esperienze di partecipazione nel territorio con Pina Leone e Lina Calandra L’Esperienza partecipativa del Parco Nazionale del Gran Sasso nella gestione dei conflitti ambientali, Paolo Esposito – Titolare USRC (Ufficio Speciale per la Ricostruzione dei Comuni del Cratere) che ha conversato con i Sindaci: Francesco Di Paolo, Sabrina Ciancone, Domenico Nardis, La ricostruzione in numeri e la partecipazione nel cratere. L'esperienza dei Comuni di Barisciano, Fontecchio e Villa Sant'Angelo. Chiara Santoro - Pianificazione Urbanistica e Partecipazione a L’Aquila. Hanno concluso i lavori il dibattito con i rappresentanti e Presidenti dei Consigli Territoriali di Partecipazione dell’Aquila e l’ intervista allo storico Raffaele Colapietra del giornalista Giustino Parisse: L’Aquila ieri oggi e domani. Tutto l’incontro è stato coordinato dalla giornalista Angela Ciano. Per gli studenti universitari del Dipartimento di Scienze Umane, partecipanti al convegno c’è stato il riconoscimento di 1cfu.

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2016 21:09
 
Atletica L’Aquila: un fiume di risultati PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 21 Maggio 2016 17:11

L’Atletica L’Aquila contrappone ai fiumi di parole imperversati sulla gestione della pista di atletica leggera Isaia Di Cesare dell’Aquila, un fiume di risultati. Infatti, nell’ultimo fine settimana a Boissano (SV) gli atleti paralimpici tesserati FISDIR (Federazione Italiana Disabilità Intellettiva e Relazionale) federazione del C.I.P., in occasione del Campionato Italiano di Atletica Leggera Area Promozionale, seppur alla loro prima gara FISDIR si sono ben distinti. Federica Nardecchia nella palla getto da 1kg. ha vinto la sua serie con 5,49 m – misura che le è valsa il 4^ posto assoluto e la batteria dei 400 m di marcia in 3’23”59 prestazione con cui ha conquistato l’8^ posto assoluto. De Amicis Fabrizia, nella velocità, ha corso gli 80 m in 20”65 conquistando il 7^ posto assoluto (2^ in batteria) mentre nel lancio del vortex con 9,24 m è giunta 12^ assoluta(1^ in batteria). Il più giovane della trasferta, l’appena diciottenne Dervishi Christian ha corso gli 80 m piani in 14”90, vincendo la sua batteria e classificandosi al 15° posto assoluto, mentre nel vortex con 14,21 m è giunto 36° assoluto (5° nella serie). Stefano Titani negli 80 piani con 16”27 è giunto 19° assoluto (5° in batteria); nel lancio del vortex con 10,35 è giunto 41° assoluto (4° nella serie). L’Atletica L’Aquila porta a casa 4 medaglie d’oro, 1 d’argento e tre di bronzo. Un ringraziamento particolare va allo staff che segue gli atleti paralimpici nella preparazione: Pastore Adelaide, Paola Ciullo, Mirando Francesco, Simonetta Vittorini e Giulia Fischione. Il prossimo appuntamento per i portacolori dell’Atletica L’Aquila, sarà ai Campionati Regionali FISDIR di atletica leggera in programma allo stadio Angelini di Chieti Scalo il 29 maggio prossimo. Sempre nel fine settimana a Chieti Scalo, presso lo stadio Angelini, Puca Samuele ha migliorato il suo personale sui 400 m. piani correndo il giro di pista in 49”62; già la scorsa settimana a Fermo aveva abbattuto il muro dei 50” con il tempo di 49”74 che costituisce anche il minimo di partecipazione ai prossimi campionati italiani Juniores di Bressanone. Altri risultati: Colantoni Mauro, (allievi) 200 m piani, 23”95; Collacciani Nicolò (Juniores) 100 m. piani 12”1; 400 m. piani 54”27; Iannarelli Eleonora (Cadette), lancio del giavellotto 16,44 m, 1^ class. Ancora a Fermo il 7 e 8 maggio scorsi Puca Leonardo ha ottenuto il minimo di partecipazione ai Campionati Italiani Allievi anche sui m.200 correndo la distanza in 23”16; infine sempre a Fermo in occasione dei Campionati di società assoluti Clementini Ludovica vince la gara dei m.200 con 25”48 che costituisce anche per lei il minimo di partecipazione ai campionati italiani juniores che si svolgeranno dal 10 al 12 giugno a Bressanone.

Ultimo aggiornamento Sabato 21 Maggio 2016 17:38
 
L’Atletica L’Aquila partecipa ai Campionati Italiani FISDIR di atletica leggera a Boissano (SV) PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 14 Maggio 2016 20:35

L’Atletica L’Aquila, in questo fine settimana sarà impegnata a Boissano (SV) nei Campionati Italiani FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva e Relazionale) di atletica leggera. Sarà presente con quattro atleti paralimpici. Infatti da quest’anno il sodalizio aquilano ha aderito al CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e la FISDIR è una federazione del CIP. Di questo progetto fanno parte sette atleti diversamente abili che dal mese di ottobre hanno iniziato una preparazione atletica più mirata. I quattro atleti che gareggeranno a Boissano sono: Federica Nardecchia, 400 m di marcia e palla getto da 1Kg.; Fabrizia De Amicis, 80 m piani e lancio del vortex; Christian Dervishi 80 m piani e lancio del vortex, Stefano Titani negli 80 m piani e lancio del vortex. I portacolori dell’Atletica L’Aquila sono stati seguiti dai tecnici Giulia Fischione e Simonetta Vittorini con la continua e attenta collaborazione dei partner: Adelaide Pastore, Ciullo Paola e Mirando Francesco. Questa è una prima esperienza prima dei Campionati Regionali FISDIR di Chieti Scalo in programma a fine maggio.

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Maggio 2016 20:39
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 10 di 56